Il programma di sviluppo della concessione di coltivazione di idrocarburi “Irminio”, necessario per verificare l’effettiva estensione del giacimento, prevede la realizzazione di tre nuovi pozzi, denominati Irminio 6, 7 e 8, in contrada Buglia Sottana, sempre nel comune di Ragusa. Lo sviluppo dei nuovi pozzi verrà realizzato a circa a 1,3 chilometri a nordest (a monte) degli attuali pozzi produttivi in contrada San Paolino (Irminio 3, 4 e 5).

I pozzi verranno realizzati in sequenza da un’unica postazione (cluster) in modo da limitare al massimo l’impatto sul territorio. L’area interessata dalle operazioni è di circa 22.000 mq, di cui solamente 13.000 saranno destinati a ospitare le strutture per la perforazione dei pozzi. Una piccola parte dell’area sarà realizzata in calcestruzzo, mentre la restante sarà in ghiaia con al di sotto una guaina impermeabile. Tutta la zona coinvolta dai lavori è pari a un rettangolo di 148×98 metri (poco più grande di un campo di calcio).

Il progetto prevede essenzialmente quattro fasi operative:

  1. Realizzazione della postazione. Da settembre 2015 a febbraio 2016 sono stati effettuati i lavori civili per la realizzazione della postazione per la perforazione dei pozzi.
  2. Perforazione dei pozzi. Da un’unica postazione (cluster) si procederà in successione alla perforazione dei tre pozzi. Ad aprile 2016 è iniziata la perforazione del pozzo Irminio 6.
  3. Prova di produzione. Al termine della perforazione, per verificare la produttività del giacimento, verranno effettuate alcune prove di produzione.
  4. Attività conclusive e scenari operativi. Nel caso l’esito della prova risultasse positivo, il pozzo verrà “completato”: verranno richieste le necessarie autorizzazioni e il pozzo sarà allacciato alla produzione. Se l’esito fosse negativo (pozzi sterili o la cui produttività non sia ritenuta economicamente valida), i pozzi saranno “chiusi minerariamente” e si procederà alla messa in sicurezza e al ripristino ambientale della postazione alle condizioni preesistenti l’esecuzione dei pozzi.
Costituisce un cluster l’insieme dei pozzi per lo sviluppo (development wells) di un campo, perforati da una stessa postazione. I pozzi raggruppati in una singola postazione prevedono la condivisione di una cantina unica, opportunamente dimensionata per accogliere le tre teste pozzo.