L'attenzione all'Ambiente

Attenzione all'Ambiente

La sostenibilità ambientale delle attività che svolgiamo, così come la tutela della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro, fanno parte della nostra cultura. E’ per questo che nel pianificare le nostre attività poniamo notevole attenzione alla protezione del territorio e della comunità.
Qualunque attività, inclusa la perforazione di nuovi pozzi, viene svolta in regime di massima attenzione verso il territorio circostante e la salute e sicurezza dei lavoratori. Le apparecchiature in funzione nelle aree estrattivesono dotate di tutti i sistemi all’avanguardia per prevenire ogni possibile fuoriuscita accidentale di petrolio o di gas naturale; tali sistemieì e attrezzature vengono periodicamente controllati, revisionati, sostituiti.

  • Le valvole di sicurezza entrano in funzione automaticamente, interrompendo il flusso degli idrocarburi dai pozzi qualora venisse rilevata una qualunque anomalia nel funzionamento dell’intero impianto
  • Le aree di stoccaggio provvisorio del petrolio, in attesa diessere caricato su autobotti e convogliato verso le aree di raffinazione, sono localizzate all’interno di vasche in calcestruzzo in grado di contenere eventuali sversamenti accidentali
  • Le procedure operative sono appositamente studiate al fine di rendere informati tutti i lavoratori dei rischi connessi all’attività e delle misure di sicurezza adottate

Grazie all’impegno di attivare in maniera rigorosa le misure preventive più idoneee secondo i più alti standard di sicurezza, nei nostri luoghi di lavoro non si è mai verificato nessun incidente rilevante al personale e agli impianti che abbia comportato una qualunque interruzione dei lavori o interferenza con l’ambiente circostante.

Non solo parole

Per realizzare una perforazione occorre predisporre una piazzola, grande all’incirca la metà di un campo di calcio. Qualsiasi siano gli esiti di tale sondaggio, al termine dei lavori (di prospezione se il pozzo risultasse sterile o di produzione in caso di rinvenimento minerario) la società ha l’obbligo della chiusura mineraria del pozzo e del ripristino delle aree allo stato originale.

Nella prima foto si può apprezzare l’area che negli anni ’90 ha ospitato le operazioni di perforazione prima e di produzione poi del pozzo Irminio1, completa di tutte le attrezzature installate, come appariva in piena attività.

Nella seconda foto è riportata la medesima area come appare oggi, a chiusura mineraria e ripristino ambientale completato. Si può apprezzare come non esiste più alcuna traccia delle vecchie attività.