Asset e Progetti

Pozzi e centro oli San Paolino

In Contrada San Paolino, lungo il fiume Irminio a circa metà strada tra la città di Ragusa e il mare, sono localizzati il centro oli Irminio e tre pozzi produttivi (Irminio 3, 4 e 5). La superficie occupata dall'intero complesso è pari a circa 2 campi da calcio.

Progetto Buglia Sottana

Il programma di sviluppo della concessione di coltivazione di idrocarburi “Irminio”, prevede la realizzazione di tre nuovi pozzi, denominati Irminio 6, 7 e 8 da un'unica postazione di sonda (Cluster), in Contrada Buglia Sottana nel comune di Ragusa.

Permesso di ricerca Case La Rocca

Irminio srl ha presentato nel 2013 istanza per il permesso di ricerca denominato “Case La Rocca”. Alla luce delle analisi effettuate, la Società ha avviato nel settembre 2016 l’iter autorizzativo per l’acquisizione del Permesso di ricerca e per la perforazione di 2 pozzi esplorativi.

Progetto Agricoltura

All’inizio del 2014 assieme a Comune di Ragusa, CIA Ragusa (poi Cipa.at), Coldiretti Ragusa, Confagricoltura Ragusa e Facoltà di Agraria dell’Università di Catania, Irminio ha avviato un tavolo di lavoro per studiare iniziative a supporto del comparto agro-zootecnico locale.

News

Irminio si riorganizza: parte un programma di nuovi investimenti e di lavori che passera’ dal fermo temporaneo del centro oli di San Paolino, il sito produttivo storico della societa’.

12 ottobre 2017

Cassa integrazione per 14 dipendenti per 1 anno, per permettere i lavori di adeguamento dei pozzi, poi ripresa delle attivita’. Il commento di Giampiero Saini, da poche settimane amministratore delegato della storica azienda petrolifera ragusana.

I nuovi pozzi di Buglia Sottana

Partita la perforazione

2 maggio 2016 - Avviata l’attività di perforazione, dopo il montaggio delle strutture necessarie. Tutto procede secondo il programma dei lavori approvato.

Domande e risposte

Da cosa è composto il petrolio? Quanto se ne produce e consuma in Italia?

Il petrolio è una miscela naturale composta principalmente da idrocarburi allo stato liquido, gassoso o solido, contenuti nei pori delle rocce sedimentarie in depositi chiamati giacimenti. La sua formazione si deve a un processo di trasformazione e decomposizione di sostanze organiche – resti di piante e animali – durato centinaia di milioni di anni.